celestino 12 233x300 fineartLa moderna tecnologia digitale consente, oggi, di stampare fotografie fine art di altissima qualità che nulla hanno da invidiare a quelle ottenute nella camera oscura di un tempo.

La qualità finale della stampa è la somma di un insieme di fattori che concorrono al risultato e vanno dalla scelta dell’immagine, alla post produzione ma soprattutto ai materiali impiegati, che sempre devono rispondere a precisi requisiti di cromaticità e fedeltà.

Con centinaia di carte, inchiostri e stampanti di vario formato potrete conoscere e innamorarvi anche voi del mondo della stampa artistica. Stampa Fine Art è la sezione dedicata a chi vuole dare un tocco di arte alle proprie immagini.

La carta Washi e l'ambiente

L'ambiente e la carta Washi

A completamento dello speciale precedente dove abbiamo parlato delle carte fine art artigianali giapponesi Washi, aggiungiamo alcune considerazioni.

Fin dai tempi più antichi, le carte giapponesi erano e sono ancora oggi prodotte principalmente utilizzando fibre naturali come la canapa, il gelso e i suoi derivati come il gampi e il mitsumata.

Leggi tutto...

Le migliori Carte Epson per stampa inkjet Fine art

carte epson stampa fine art

Nel mondo della stampa Fine Art le aziende storiche  nella produzione di carte sono la Canson e la Hahnemuhle, ma tra i due giganti si fa notare per qualità e affidabilità anche la giapponese Epson che seppure non vanta secoli di storica produzione e artisti

del calibro di Picasso o Chagall come clienti offre prodotti di qualità ineccepibile, mettendo a disposizione dei fotografi e degli artisti carte per stampa inkjet particolarmente pregiate. Di seguito analizzeremo le caratteristiche delle carte che insieme agli specifici inchiostri Epson riescono a restituire stampe ad altissima risoluzione e con la migliore saturazione del colore possibile.

Leggi tutto...

Gli inchiostri per la stampa professionale Epson UltraChrome K3

inchiostri epson UltraChrome-K3Gli inchiostri Epson UltraChrome K3 rappresentano un punto di svolta nella storia della stampa a getto d'inchiostro. Ispirati dalle passate generazioni d'inchiostri a pigmenti, Epson si è rinnovata producendo un set di 8 colori, con tre livelli di nero che restituisce stampe a colori e in bianco e nero con una fedeltà dei toni sorprendente, oltreché un importante livello di resistenza ai graffi e al tempo, che renderà le vostre stampe intatte per oltre 108 anni per il colore e 200 anni per il Bianco e nero.

Perfetti per la stampa Fine Art e apprezzati dai fotografi professionisti, questi inchiostri restituiscono delle riproduzioni accurate dei colori con risultati apprezzabili per qualsiasi tonalità, che si parli di incarnato o di paesaggio, grazie alla presenza dei nuovi colori Vivid Magenta e Vivid Magenta chiaro che ampliano la gamma cromatica già vasta.

Leggi tutto...

Carta per stampa fine art Hahnemühle Photo rag® Satin

Hahnemuhle-Photo-Rag-SatinUno dei piaceri legati alla stampa sia tradizionale che digitale è sicuramente la scelta della carta, momento in cui i gusti personali si scontrano con i limiti tecnici e dove l'esplorazione è d'obbligo. Abbiamo deciso quindi di recensire nei prossimi tutorial Fine Art alcune della carte più prestigiose, iniziando dalla Hahnemühle Photo rag® Satin, un particolare supporto dalle caratteristiche uniche.

La carta Hahnemühle Photo rag® Satin restituisce stampe dalla lucentezza satinata grazie all'innovativo rivestimento, su cotone 100%, che dà una forte intensità ai neri, simile a quella delle carte lucide e rappresenta il giusto compromesso tra l'opaco e il brillante.

Le immagini riprodotte su questa carta sembrano essere incise sull'acciaio e questo rende la Hahnemühle Photo rag® Satin una carta davvero interessante confrontata alla Photo Rag Pearl, che rimane comunque molto simile ma più pesante e più lucida.
La texture della Satin ricorda un foglio per acquerello ed è contraddistinta dalla presenza di fibre di cotone visibili, il suo peso è di 310g ed è disponibile nei formati dall'A4 alla bobina.

Leggi tutto...

Le carte per stampa inkjet Fine Art Canson Infinity

Carte stampe fine art Canson InfinityCanson è una delle prestigiose cartiere che produce carte per stampa Fine Art, da oltre 450 anni è il punto di riferimento di artisti in tutto il mondo e dal 2008 anche dei fotografi.

La linea di carta Canson Infinity, dedicata alla stampa a getto d'inchiostro di opere Fine Art, nasce nel 2008 quando la Canson presenta, in occasione del Photokina la gamma di carte che nel tempo ha conquistato il mercato delle riproduzioni artistiche.

Le carte Canson sono composte di cotone per il 100% con una patinatura che può essere liscia, extra liscia, ruvida o tela. Piacevoli al tatto offrono una eccezionale qualità nella resa cromatica e nella densità del nero e dei grigi, con un'ottima risoluzione del dettaglio, grazie alla totale assenza di acidi e di azzurranti ottici, inoltre, la linea Canson per stampe artistiche è stata certificata dal Wilhelm Imaging Research (WIR) come il supporto con maggiore longevità.

Canson offre ai fotografi e agli artisti una ottima scelta di supporti e formati, dai fogli A4 fino alle bobine, dalla carta a grana fine alla ruvida fino ad arrivare alla tela con grammature dai 250 g/m2 fino ai 315 g/m2.

Di seguito alcune delle carte  Canson maggiormente usate per la stampa inkjet Fine Art, che potrete trovare nello shop o nel negozio Sabatini, rivenditore ufficiale Canson Infinity a Roma.

Leggi tutto...

Certificazione di autenticità Hahnemuhle per stampe Fine Art

Certificato autenticità HahnemuhleStampare su carte inkjet Hahnemuhle un'opera d'arte è senza dubbio il metodo migliore per riprodurne copie in tiratura limitata che nel tempo conserveranno il loro valore inalterato.

Perché questo sia possibile la  Hahnemuhle, oltre mettere a disposizione una selezione di carte di altissima qualità, permette anche di certificare la propria copia con il Certificato di Autenticità - Hologram System,  affinché diventi un'opera numerata e protetta dal rischio di contraffazione.

La certificazione di autenticità Hahnemuhle avviene attraverso un numero seriale,  impresso a ologramma su due etichette da attaccare, una sul retro della stampa e l'altra sul certificato che ne garantisce l'originalità. Il certificato può essere personalizzato stampando sullo stesso: la descrizione dell'opera, il nome dell'artista, il numero di edizione e la data, attraverso stampanti inkjet, laser, thermal transfer o stampa offset.  La combinazione delle due etichette assicura che la stampa sia  direttamente collegata ad una particolare opera d'arte, e per tutelarne ulteriormente l'originalità l'etichetta è garantita attraverso scritte visibili e  invisibili e nella forme del numero seriale, Guilloche in rilievo, rainbow-pressure, watemarks a speciali diciture UV.

Leggi tutto...

Proteggere le stampe inkjet Fine Art con lo spray Hahnemühle

Spray hahnemuhle protezioneI supporti per le stampe Fine Art sono sempre molto pregiati e allo stesso tempo molto delicati, quindi per avere una stampa a getto d’inchiostro che resiste nel tempo è necessario proteggerla con prodotti specifici.

La Hahnemühle che produce carte di altissima qualità, per le riproduzioni artistiche, ha messo appunto uno speciale spray di protezione che dà alle stampe fotografiche una copertura, nel tempo,  contro i raggi UV e inibisce l'ingiallimento e la perdita di colore dovuta al passare degli anni, inoltre non altera minimamente la qualità della stampa inkjet proteggendola dall'acqua e dall'umidità.

Hahnemuhle Protective Spray può essere passato su tutte le  carte Fine Art, ad esempio, è estremamente consigliato quando si usano  le carte cotonePhoto Rag Bright White oppure le Museum Etching ma è perfettamente compatibile anche con le bellissime carte Hahnemühle Fine Art Baryta, grazie alla totale trasparenza che sigilla e protegge ulteriormente le copie  e dona una gamma dinamica maggiore che dà, all'apparenza, neri più profondi pur mantenendo i dettagli nell'ombra.

Leggi tutto...

SlowPhoto e SlowFood

SlowPhoto e SlooFood due mondi sempre più vicini.

Prende il via il Salone del Gusto e Terra Madre 2012 che si svolgerà a Torino dal 25 al 29 ottobre. Per me è un occasione per introdurre il concetto di SlowPhoto. Leggendo i deliziosi articoli di Carlo Petrini (fondatore di SlowFood), ho trovato molte analogie con la fotografia. Sono da molto tempo convinto che fotografare oltre che una professione, una forma d’arte visiva, una passione e un hobby è uno stile di vita. Pertanto l’aspetto culturale, storico e formativo sono fondamentali per un appassionato, dunque utili a rendere più piacevole la nostra vita. Mi piace molto ad esempio sottolineare l’aspetto riflessivo di quest’argomento che porta il fotografo a ragionare mentre lavora e quindi l’immediatezza, che di solito viene evidenziata, del digitale in realtà non è importante, ma è un utile strumento. La pellicola ci obbligava e ci obbliga a capire cosa stiamo facendo regalandoci grosse emozioni, il digitale, al contrario,  se non preso con il verso giusto può riservarci spiacevoli sensazioni.

Leggi tutto...

Le Carte Hahnemühle per stampa inkjet Fine Art

Carta hahnemuhle photoragHahnemühle è l'azienda leader nella produzione di carte per la stampa inkjet Fine Art di fotografie e di opere d'arte,  dal 1900, anno in cui la cartiera inizia la sua attività, dedica il suo lavoro al mondo dell'arte offrendo al mercato carte di assoluto pregio con cui i migliori Fotografi e artisti digitali del mondo danno vita alle loro opere, sicuri della resa cromatica perfetta  ma anche della lunga durata della stampa, confermata dai test d'invecchiamento che dicono che una copia su carta Hahnemühle può durare fino a 200 anni.

Hahnemühle offre una selezione completa di ben 19 carte digitali Fine Art che vanno dalla opaca alla lucida, in bobina o singolo foglio, inoltre, include cinque varietà di tele per le riproduzioni d'arte.
La Collezione Hahnemühle Digital FineArt comprende diverse linee di carte: Matt FineArt , FineArt lucida, FineArt Canvas , vediamole nel dettaglio.

Carte Hahnemühle Matt Fine Art

Le carte  Hahnemühle Matt Fine Art, come suggerisce il nome, sono carte opache, di grande pregio dedicate al mondo della riproduzione d'arte. Esenti da acidi le Matt Fine Art sono estremamente resistenti all'invecchiamento e alla luce e sono consigliate soprattutto per la stampa di opere d'arte pittoriche. Tra le più note ci sono le Hahnemühle Photo Rag®, le Photo Rag Duo stampabili in entrambi i lati,  la linea ecologica Hahnemühle Bamboo ottenuta con il bambù e le eleganti Museum Etching con la struttura in cartoncino da incisione.

Leggi tutto...

La carta Washi

Di recente abbiamo ospitato presso i nostri spazi una mostra fotografica molto interessante, sia sotto l’aspetto dei contenuti, visto che l’argomento era il Giappone, sia sotto l’aspetto tecnico in quanto le immagini sono state realizzate utilizzando un apparecchio Leica e stampate su una meravigliosa carta giapponese fatta a mano che merita un approfondimento. Lo stesso autore, Massimiliano Tiberi, da grande appassionato, ne ha parlato molto di questa carta evidenziandone le caratteristiche intrinseche visto che viene prodotta seguendo principi di secolare tradizione. Infatti in Giappone esiste un vero e proprio culto della carta che viene prodotta usando antiche tecniche di lavorazione di materiali vegetali esclusivamente a mano.

Leggi tutto...

Quale carta scegliere per la stampa Fine Art

 Carta stampa fine artNella stampa Fine Art è di fondamentale importanza la scelta della carta. Lucida, semilucida o matte quale si adatta meglio all'immagine?

Ogni carta ha le sue caratteristiche ma tutte nascono con un substrato Matte che poi può diventare Glossy se viene trattato con una patinatura chiamata coating, che conferirà un diverso grado di brillantezza a seconda dello strato applicato, per cui si avranno carte totalmente opache, senza patinatura, satinate o semilucide quindi con patinatura a trama larga,  lucide con patinatura perfetta e uniforme.

Le carte opache presentano un contrasto e una saturazione dei colori ridotta, questo a causa della penetrazione dell'inchiostro nelle fibre della cellulosa che ne impedisce una stesura uniforme, quindi i neri risultano essere meno brillanti. Queste carte creano anche una certa difficoltà nella calibrazione visto che spesso i contrasti e i colori non corrispondono al profilo a monitor, però a loro favore c'è una piacevole sensazione al tatto grazie alla grammatura, sempre abbastanza consistente che mormalmente è di circa 300-400 g/mq, inoltre le carte Matte spesso sono trattate con sbiancanti ottici che creano tonalità fredde ottime per immagini a toni alti.

Leggi tutto...

Le Stampanti professionali per Fine Art

Stampanti professionali per Fine ArtDopo aver scattato, elaborato, calibrato è arrivato il momento di stampare e dunque di scegliere la stampante dedicata alla Fine Art che meglio si adegua alle nostre esigenze.

La Stampa rappresenta il momento più affascinante in cui il fotografo finalmente realizza il suo progetto, ed è paragonabile per emozione, all'attimo dello scatto, in cui si avverte la trepidazione di vedere se il proprio pensiero si è concretizzato in modo giusto.  Per ottenere una stampa di qualità ci si può affidare ad un laboratorio specializzato oppure gestire il processo  indipendentemente e controllare tutto il workflow acquistando una stampante dedicata alla Fine Art.

Le aziende leader nella produzione di stampanti sono indiscutibilmente Epson e Canon e in questo articolo parleremo in particolar modo della prima, perché oltre all'indubbio standard qualitativo ha ideato il sistema di certificazione delle stampe Digigraphie che serve per attestare che l'opera è stata prodotta con:

  • una stampante professionale della serie Epson Stylus Pro
  • con inchiostri a pigmenti Epson UltraChromeTM, UltraChromeTM K3, UltraChromeTM K3 Vivid Magenta e UltraChromeTM HDR
  • Su supporti Fine Art certificati numerazione, firma dell'artista, timbro in rilievo e certificato di garanzia.

Una  certificazione che è l'ultimo passo per trasformare una fotografia in opera d'arte assicurando, inoltre, che la stampa venga prodotta a tiratura limitata.

Leggi tutto...

Il viraggio cromatico in fotografia digitale

Il viraggio in fotografia analogica è nato per stabilizzare le stampe ed è diventato, nel tempo, una forma di espressione creativa che con la stampa fine-art  raggiunge il massimo dell'efficacia.

Dall'analogico al digitale  il processo è radicalmente cambiato, passando da procedimenti complessi e anche rischiosi, da un punto di vista tossicologico, alla stampa in camera chiara, davanti ad un computer,  ambientazione sicuramente meno suggestiva della camera oscura ma che restituisce immagini di ottima qualità grazie al connubio di software, carte e stampanti.

Leggi tutto...

Fine Art: il sistema zonale in fotografia digitale

Il sistema zonale ideato da Ansel Adams può sembrare uno strumento obsoleto nella fotografia digitale ma in realtà continua ad essere un valido aiuto per ottenere immagini in bianco e nero di qualità.

Quando Ansel Adams ha sviluppato il Sistema Zonale, insieme a Fred Archer nel 1940, ha dato ai fotografi la possibilità di controllare il contrasto e la luminosità in modo accurato, sia lavorando con il bianco e nero che a colori.
La tecnica zonale consente di rappresentare il soggetto entro una perfetta scala tonale, divisa in zone che rappresentano, gradualmente, dal bianco al nero puri.
L'uso del sistema di Adams determina la differenza tra un'immagine scattata consapevolmente e una casuale, dunque la giusta applicazione di questo sistema prevede che il fotografo sappia a priori come desidera visualizzare le aree della scena che andrà a riprendere.

Leggi tutto...

Contattaci

Paga in tutta sicurezza

i mastercard

i postepay

i visa

logo9

paypal

 

 

Seguici anche su facebooklogo e instagramlogo

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo. Per saperne di più sui cookie leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito